Le citazioni culinarie

Le citazioni culinarie

Le citazioni culinarie

“S’io facessi il fornaio vorrei cuocere un pane cosi grande da sfamare tutta, tutta la gente che non ha da mangiare. Un pane più grande del sole, dorato, profumato come le viole. Un pane cosi verrebbero a mangiarlo dall’India e dal Chilì i poveri, i bambini, i vecchietti e gli uccellini. Sarà una data da studiare a memoria: un giorno senza fame! Il più bel giorno di tutta la storia!” 

(Gianni Rodari)

Il pane è uno degli alimenti con più significati, funzioni e valenze culturali. il pane non è solo cibo ma porta con se memorie, valori simbolici che vanno oltre lo sfamare solo il corpo. il pane è allo stesso tempo cibo e simbolo.

Le tecniche di panificazione sono già presenti nel neolitico,  per arrivare poi agli egiziani per vedere nascere il pane secondo l'usanza mediterranea che lo vuole lievitato.
in questo suo viaggio nella storia e nella geografia il pane cambierà ingredienti, forme e usi, attraverserà rivolgimenti sociali e di costume ma  rimarrà sempre centrale nella simbologia e nell'alimentazione mediterranea.


Il pane è l’alimento della tradizione, ogni Paese ha un pane tradizionale, realizzato con ricette diverse. In Russia il pane comune è sempre nero e, nel pranzo domenicale, sono presenti in tavola almeno tre tipi di pane diversi. In India il pane viene preparato in casa, facilmente e velocemente, perché non è lievitato e viene cotto sulle piastre calde. In Francia il pane simbolo è la baguette. In Scozia, in Irlanda e nel nord dell'Inghilterra il pane viene preparato con farina d'avena. In Cina il pane è sostituito dal riso ma in occasioni speciali, è preparato un insolito pane di piccole dimesioni, che viene cotto a vapore. 

Sabato 22 febbraio da Cookin’ Factory il pane torna protagonista della tavola. Con un laboratorio di Panificazione in cui questo alimento iconico e antico sarà protagonista in tutte le sue forme e i suoi sapori. 

Dalle 10,30 alle 17,30 con la Farina Antiqua dei  Molini Bongiovanni si darà forma al pane. Pane per guarnire, abbellire e decorare la tavola. Spighe e corone, nodi e baguette, bastoncini e cuori, sono quasi infinite le forme che si possono dare al pane.

E poi pizze e focacce, perché non è vero che una è rossa e l’altra no. La pizza e la focaccia hanno lavorazioni differenti, sapori differenti, amatori differenti.