Lo Psicologo ai fornelli

Lo Psicologo ai fornelli

Lo Psicologo ai fornelli

BLUE MONDAY: LO COMBATTIAMO A TAVOLA

Lunedì 21 gennaio, è questa la data che per questo 2019 si è aggiudicata il titolo di “giorno più triste dell’anno”. 
Il battesimo del Blue Monday è stato nel 2005 quando lo psicologo Cliff Arnall, valutando e analizzando una serie di variabili particolarmente sfavorevoli ha scoperto che si concentrano nel terzo lunedì di gennaio, definendolo il giorno più triste dell’anno. Questo risultato, secondo il suo studio è dovuto, in aggiunta al fatto che sia un lunedì, alle condizioni meteorologiche che non sono particolarmente favorevoli in questo periodo, perlomeno nel nostro emisfero, al numero elevato di giorni che ci separa dalle prossime festività natalizie, “all’estratto conto” e al senso di colpa per i soldi spesi durante le passate vacanze invernali e, ultimo ma non per importanza, la fatica del rientro in ufficio. 
Gli alberi di Natale da “smontare”, le luci che si spengono, la frenesia della vita quotidiana che riprende inesorabilmente, la dieta. Lo studio non è propriamente matematico o frutto di grandi rivoluzioni scientifiche, ma tutti possiamo affermare che le prime settimane di gennaio siano un unico, lungo e faticoso lunedì.

E’ necessario quindi non farsi sopraffare da questo mood che pervade le settimane di gennaio. Bisogna combattere questa tristezza e noi, come sempre, combattiamo a tavola. Questa volta però senza le abbuffate che ci siamo lasciati alle spalle.
Durante il lunedì più triste, faticoso, malinconico, stressante mangiamoci su.
Come ben sappiamo, nutrienti, colori, sapori danno la giusta energia e favoriscono benessere e buon amore.
Vi consigliamo alcune ricette che potrete preparare e assaporare durante l’intera giornata e che vi aiuteranno a mantenere un tono positivo e un umore un po’ meno blu.

COLAZIONE:
Frullato di banana e latte di mandorle
Un frullato fresco e nutriente dopo una calda doccia mattutina è quello che ci vuole. Unite banana, frutto in grado di abbassare la pressione e regolarizzare l’intestino, aiuta a ristabilire il buon umore, e latte di mandorla, bevanda con un alto contenuto di vitamine è inoltre un antiossidante naturale. 

PRANZO:
Trofie al pesto
Piatto della tradizione ligure. In passato il basilico era considerata un’erba preziosa capace di trasformare le emozioni, anche le più negative, in positive. Il suo olio essenziale è un ottimo tonico del sistema nervoso, che riporta equilibrio emotivo e psicologico.

Insalatona arcobaleno
Il blu lo combattiamo con un arcobaleno naturale di quinoa, avocado, cavolo rosso, ravanelli, pomodori e cetrioli

CENA
Vellutata di topinambur
Un trucco per non soffrire eccessivamente le rinunce della dieta? Il topinambur: basso indice glicemico, indicato per le ricette detox. Si digerisce lentamente e dona quindi un senso di sazietà più prolungato rispetto ad altri prodotti. Questo fa si che si ci siano anche meno sbalzi di umore.

Ora che abbiamo tutte le “armi” per combattere questo faticosissimo rientro non ci resta che augurarci un buon e rilassante gennaio!