La Frasca risponde

La Frasca risponde

La Frasca risponde

Eccoci giunti al tanto atteso (provate a dire il contrario!) appuntamento del vostro infarinamento con farine alternative.

Abbiamo iniziato con le farine più famose e utilizzate per poi presentare una carrellata di alternative a base di cereali ma le varianti non finisco qui.
Questo mese voglio farvi conoscere le farine a base di legumi, frutta secca e semi di piante: vi stupirò!

  • Farina di ceci: come per tutte altre farine, anche per quella di ceci, ci sono delle lavorazioni biologiche e a pietra che mantengono le proprietà naturali e in questo caso anche l’importante apporto nutrizionale di fibre, vitamine, sali minerali e carboidrati complessi. Quasi inutile dire che la farina di ceci è famosa per la buonissima farinata ma si possono preparare anche delle squisite focacce.
  • Farina di lupini: la prima di questo elenco ad essere senza glutine inoltre è molto versatile. I lupini, come la sua farina, sono ricchi di proteine, ferro, potassio, fibre e vitamine. Prodotti da forno in generale e preparazioni salate come torte salate e focacce sono perfetta con questa farina alternativa.
  • Farina di castagne: non proprio tra le più dietetiche: le castagne sono fonte di carboidrati, amido, proteine e sali minerali ma soprattutto sono ad alto contenuto calorico. Senza glutine, adatta per la preparazione di dolci ma anche la polenta viene buonissima!
  • Farina di mandorle: questa sicuramente è tra le più diffuse, soprattutto per i dolci. Ricca di proteine, zuccheri, vitamine e sali minerali.

Passiamo infime alla farine più “chic”, quelle all’ultima moda come:

  • Farina di quinoa: si ottiene dai semi della quinoa, contiene proteine, grassi, sali minerali e vitamine in abbondanzama non contiene glutine. Valida alternativa per preparare ricette dolci e salate in combinazione con altre farine.
  • Farina di amaranto: senza glutine ma ricca di fibre, proteine, ferro, magnesio e vitamine. E’ adatta nell’alimentazione di chi è un po’ più “delicato” come bambini e anziani perché è altamente digeribile. Ottima per ricette dolci e salate.
  • Farina di canapa: un’altra alternativa gluten free che inoltre richiama il gusto della nocciola, perfetta quindi per la preparazione dei dolci. E’ ad alto contenuto proteico e conserva acidi grassi e sali minerali.

Ora che ho condiviso con voi un po’ del mio sapere sulle farine non vi resta che andare alla ricerca delle più “strane”, gustose, ricche, curiose e sperimentare nuovi ricette e infarinare tutta la cucina!