La Frasca risponde

La Frasca risponde

La Frasca risponde

Vi prego, ditemi che anche le vostre papille gustative vanno in visibilio quando sentite il suo profumo. Ditemi che anche la vostra mente vaga.. non solo per il profumo ma perché può essere la base per innumerevoli altre ricette, dal ragù alle verdure, dallo spezzatino al risotto. 

Ancora non avete capito di cosa parlo? Del soffritto!
Il perfetto mix in padella che esalta i sapori e da gusto alle nostre ricette!
Per quanto può sembrare semplice, come ogni cosa fatta tra le mura delle nostre cucine, richiede attenzione e molta cura nella sua preparazione. Perché? PERCHE’?

PERCHE’ UN SOFFRITTO SBAGLIATO O FATTO MALE CAMBIA IL SAPORE DI TUTTA LA RICETTA!!! 

Ditemi un po’, come sarebbero le vostre lasagne se il soffritto del sugo non fosse buono? E il risotto? E lo spezzatino?
Sembra facile miei cari, ma richiede qualche accortezza che magari le nostre nonne ci hanno già insegnato, ma che non fa mai male ripassare per far sì che le nostre nonne siano ancora più fiere di noi!

PADELLA
Tutto attaccato sul fondo? Ecco, partiamo male! Una padella antiaderente è quello che serve per iniziare. Se riuscite a recuperarne una con i bordi un po’ più alti potrebbe esservi utile per evitare di pulire gli schizzi per i 3 giorni successivi.

INGREDIENTE PRINCIPALE
C’è chi ancora si domanda se per un soffritto serva olio, burro o margarina… DAVVERO? 
Olio! OLIO! E che sia extravergine di oliva! Genuino!

LE VERDURE

Possiamo selezionare le verdure per il nostro soffritto in base al sapore e al gusto che vogliamo dare, ma cipolla, scalogno, porro, uno solo o più d’uno, danno quel sapore delicato indispensabile per risotti, sughi e pesce. Potrete aggiungere carote e sedano i base ai vostri gusti e alla ricetta.

TUTTO TRITATO
Per ottenere un sapore più delicato, tritate gli ingredienti finemente A MANO!
Sì, a mano! Vi tocca faticare, perché i mixer e i robot da cucina, oltre a creare una poltiglia se non state bene attenti, con il loro calore alterano il sapore. 

COTTURA
Cuocete lentamente, continuando a mescolare il vostro trito per far insaporire il tutto in modo omogeneo. La cipolla, regina del soffritto, detterà i tempi. Quando sarà dorata e morbida, il soffritto sarà pronto.

Mi è bastata questa Chicca per farmi venire l’acquolina in bocca! Corro in cucina a preparare qualcosa e inizio dal soffritto!