La Frasca risponde

La Frasca risponde

La Frasca risponde

BANANA JOE

No, questo mese non vi do consigli cinematografici!

Il famosissimo film con Bud Spencer, diretto da Vanzina, ha però un titolo che può essere un’anticipazione del tema di questo mese: il frutto giallo, quello che una famosa canzone di qualche anno fa definiva “l’unico frutto dell’amor”!

Parliamo delle banane! Ma soprattutto del loro colore, perché più volte mi è stato chiesto quale fosse la banana “migliore” da mangiare: quelle verdi, mature, macchiate o tutte nere?

In realtà non esiste una risposta corretta e ora vi spiego il perché.

Iniziamo dicendo che la banana oltre ad essere buonissima, è un vero toccasana per tutti: è un frutto ricco di antiossidanti, aiuta a tenere a bada la glicemia nel sangue, è ricca di vitamine e nutrienti che sono utili per il benessere del nostro organismo e aiuta ad alzare il livello di potassio nel sangue (quando vi veniva un crampo e la mamma o la nonna vi diceva “devi mangiare una banana che ha il potassio”, beh non avevano tutti i torti). In più si possono utilizzare in un sacco di ricette.

Nonostante ciò, i benefici che può darci una banana sono tanti altri e dipendono proprio dal colore del frutto:

Verdi: le banane di questo colore sono poco zuccherine, il che vuol dire basso indice glicemico e il senso di sazietà che danno dura più a lungo. Insomma quasi dietetiche!

Gialle: sono quelle per chi ama i sapori più dolci. Le banane un po’ più mature sono ideali quindi non solo per la loro dolcezza ma anche perché si digeriscono meglio. Infine, ricordiamoci che i frutti gialli sono ricchissimi di antiossidanti, che comunque non fanno mai male.. anzi!

“Maculate”: se non siete schizzinosi e mangiate le banane ancora un po’ più mature con qualche macchia nera sulla buccia, sappiate che vi state facendo del gran bene! Oltre ad essere ricche di antiossidanti fanno bene al nostro organismo e anche alle nostre ricette.. quindi non buttatele via!

Nere: infine ci sono le banane quelle più morbide e anche più nere, per i temerari.  Oltre ad essere quelle più dolci in assoluto e ricche di zuccheri, si dice che riducano anche lo stress e aumentino il benessere fisico.

Quindi  possiamo affermare con certezza che il colore non c’entra niente con la bontà del frutto… è tutta una questione di gusti!