La Frasca risponde

La Frasca risponde

La Frasca risponde

APRILE

Primavera, belle giornate, sole, caldo, prati, terrazze… in una parola: GRIGLIATA!
Se invece siete cool e anglofoni per voi si tratta di BBQ!

A prescindere da come vogliate chiamarlo, questo mese ho deciso di svelarvi qualche segreto per la grigliata perfetta.. o quasi!

I punti fondamentali della cottura alla griglia, soprattutto per quanto riguarda la carne, sono la temperatura e il tempo.

Non starò qui a tediarvi con troppi tecnicismi ma è importante che sappiate che la trasmissione del calore e la sua penetrazione all’interno dei nostri alimenti da il via ad una serie di trasformazioni dei nutrienti all’interno dei cibi.

Alla griglia possiamo cuocere tantissimi prodotti diversi, i più diffusi sono carne, pesce e verdure, molte volte li cuociamo anche contemporaneamente. Nel caso della carne però, un ruolo di primaria importanza è quello del periodo di marinatura, che oltre a dare nuovi aromi, fa in modo che non si secchi troppo.

Per quanto si possano cuocere diversi cibi contemporaneamente è indispensabile però seguire un ordine dettato dai tempi di cottura che cambiano a seconda della tipologia di alimento.

Ho provato a stilare un piccolo “ordine” da seguire:

  1. Verdure: possono essere mangiate anche tiepide, quindi possono essere cotte prima di altri cibi, avendo inoltre bisogno di maggior tempo e di temperature un po’ più basse per poterle cuocere in modo corretto.
  1. Carne: l’ordine più o meno corretto è petto o fesa di tacchino, costolette di agnello e braciole di maiale, salsicce, petto di pollo, filetto, hamburger, pancetta. Ricordatevi però che maiale e pollo hanno bisogno di temperature un po’ più dolci per evitare che possano seccare troppo, quindi vanno posizionate più lontane dal centro della brace. La carne, inoltre, ha bisogno di qualche minuto di riposo a fine cotture, in questo modo si permette ai suoi succhi di ridistribuirsi in modo omogeneo.
  1. Pesce: solitamente ha dei tempi di cottura inferiori rispetto a quelli della carne.
  1. Formaggio: quando la grigliata vuole essere completa non può sicuramente mancare, ma ricordatevi di metterlo per ultimo!

A questo punto vi manca solo un buon vino e la festa è fatta!

Buone grigliate di primavera!