La Frasca risponde

La Frasca risponde

La Frasca risponde

"SIGH! Quando incontro le cipolle piango sempre come una fontana...
Frasca, aiutami, come posso fare a smettere?"

Innanzitutto ricorda che le cipolle sono nostre amiche e non vogliono farci soffrire, poi prendi un fazzolettino, asciuga le lacrime e continua a leggere.
Le cipolle al loro interno hanno dei composti che contengono zolfo, quando affettiamo le nostre amiche cipolle questi composti si rompono e subiscono una reazione chimica che viene rilasciata nell’aria e ci provoca questo pianto isterico.

Siccome le cipolle, nonostante siano amiche, non meritano comunque le nostre preziosissime lacrime ecco alcuni facili suggerimenti:

  • Lascia le amiche cipolle in una bacinella d’acqua prima di tagliarle
  • Puoi anche congelarle 10 minuti prima in modo che le molecole di zolfo siano più “compatte” e facciano più fatica a liberarsi
  • Il coltello: usa una lama NON seghettata per evitare di rompere ancora più molecole
  • Taglia le cipolle sotto un getto d’acqua in modo tale che lo zolfo non venga rilasciato nell’aria

Se nonostante i miei consigli continui a piangere disperatamente prova a sostituire le cipolle con dell’erba cipollina, altrimenti la maschera da saldatore continua ad essere una valida alternativa.